Home Europa 20 ANNI DI SAINT TROPEZ

20 ANNI DI SAINT TROPEZ

by Saba Wesser

A Saint-Tropez, la luna si desta con te…!” così cantava Peppino di Capri, ma questo delizioso e antico paesino, l’ha reso così famoso la celebre attrice Brigitte Bardot, che da sempre ha richiamato celebrità e turisti da tutto il mondo.

Ho iniziato a frequentare Saint Tropez più di vent’anni fa, all’epoca andavo a Cagnes sur Mer e in seguito, acquistai una casa a Juan Les Pins, e questo mi ha permesso di visitare tutta la Costa Azzurra, soprattutto, fare il classico ‘butto’ a Saint Tropez! Ma, non solo ci andavo quando avevo casa in zona, ma anche durante l’anno, ero solita prenotare hotel o appartamenti per 3/4 volte all’anno, insomma, per me, Tropez, è la mia seconda casa. Un luogo che adoro profondamente, non tanto per la sua vita mondana, ma per la bellezza dei luoghi. Le spiagge di Pampelonne, passeggiare verso sera lungo i vigneti di Ramatuelle, e degustare il buonissimo vino rosè.

Saint Tropez mi ha conquistata per le persiane color azzurro pastello, delle case affacciate nel porticciolo,  che diventano un tutt’uno con il suo mare, poter passeggiare tranquillamente nel suo centro storico, conosciuto come La Ponche, una zona dove una buona parte delle strade, sono pedonali, con tanti negozi e boutique di lusso, ristoranti, caffè, e bere qualcosa in uno dei caffè del porticciolo, ammirando gli yacht più incredibili, bello anche di notte, con la musica in sottofondo, che proviene dai locali, mentre la luna, fa da cornice, regalando un’atmosfera davvero chic e magica.

Rilassante e divertente, è osservare i residenti giocare a petanque (specialità dello sport delle bocce, nata in Provenza e derivata dal “gioco provenzale”), nell’incantevole Place des Lices, sotto l’ombra dei suoi platani…

Questa è: SAINT TROPEZ!

Saint Tropez dista circa 150 Km dal confine italiano, ed è raggiungibile attraverso l’autostrada A8.

EVENTI FAMOSI A SAINT TROPEZ

Le Voile de Saint Tropez“, una settimana di regate tra yacht e velieri,  “l’International Polo Cup”,  e la “Giraglia Rolex Cup”, uno dei più grandi raduni nautici nel Mediterraneo, nato nel 1953, dove si possono ammirare velieri storici ma anche yacht da 35 metri. Famoso anche il raduno delle Harley Davidson, nella quale i biker di ogni nazione si incontrano nel Golfo, condividendo la loro passione, tra musica e concerti. sono alcune delle più famose manifestazioni, e non dimentichiamoci della “Grande Braderie”!

GRANDE BRADERIE

La Grande Braderie è lo sbarazzo, una tradizione francese, ed è un evento da non perdere. Ogni ultimo week-end di ottobre, tutti i negozi svuotano letteralmente i loro magazzini con dei super-saldi incredibili, esponendo tutta la merce nelle bancherelle e stand in strada, tutti a caccia del vero affare! Il divertimento è assicurato!

IL FAMOSO MERCATO IN PLACE DE LICES

Se vai a Saint Tropez, devi assolutamente fare un pò di shopping in questo delizioso e caratteristico mercato rionale! Si svolge il martedì ed il sabato mattina nella grande piazza centrale: Place des Lices. Qui potrai trovare diversi articoli d’abbigliamento in stile tropezienne, cesti coloratissimi e cappelli in paglia, le bellissime borse sempre in paglia con la scritta Saint Tropez, ma anche caftani e abbigliamento in lino. Vi è una zona adibita a prodotti gastronomici, con le diverse specialità provenzali, come olio, olive e vino, bancarelle di fiori freschi o di lavanda, o per chi è in cerca di un vero affare, c’è una zona adibita alla vendita di articoli vintage, dall’antiquariato ad una giacca originale Chanel!

Lo sapevi che questo magnifico centro storico fu fondato dai Liguri?

CHATEAU MINUTY

E’ il vino di Saint Tropez!

Chateau Minuty, è una tenuta vinicola francese ubicata nel comune di Gassin, vicino a Saint Tropez. Fu creata da Gabriel Farnet nel 1930 ripiantando completamente i vigneti e creando così, uno dei vini rosè più bevuti nel territorio.

Hotel di prestigio, ville di lusso, yacht, ristoranti, discoteche, divertimento, relax, storia, natura, Saint Tropez è una delle mete turistiche al mondo preferite dal Jet Set Internazionale e da un turismo d'elite.

DA DOVE NASCE LA FAMOSA TARTE TROPEZIENNE? 

Questo delizioso dolce, nasce dalla creazione di  un pasticciere di origine polacca: Alexandre Micka, che negli anni ’50 giunse in Provenza aprendo la sua boulangerie pâtisserie proprio nel borgo di Saint Tropez.
La ricetta era un’idea della nonna, e quando un giorno la bellissima Brigitte Bardot passò dal suo locale, gli suggerì di chiamarla Tarte de Saint-Tropez, ma alla fine il pasticciere optò per Tarte Tropezienne e depose il marchio e il brevetto di fabbricazione.

LA CITTADELLA

LA CITTADELLA di Saint-Tropez è una fortezza del XVII secolo  situata sulla collina sopra la città.  E’ uno dei luoghi storici e culturali più visitati, dove nel 1993, il Comune lo acquistò e dopo un accurato restauro fu trasformato in Museo Marittimo, da qui si potrà inoltre godere di una meravigliosa vista panoramica sulla baia sottostante, con i tetti rossi delle case, che spiccano nel blu intenso del mare.

LE SPIAGGE DI SAINT TROPEZ

Pampelonne è una spiaggia sabbiosa lunga circa 5 km, che si estende dai due promontori di Cap Camarat a Cap Sant Tropez. La spiaggia si trova  Ramatuelle, (dove ci sono diversi hotel immersi nella vegetazione), e percorrere la strada tra le vigne e gli alberi da sughero, prima di arrivare in spiagge, è decisamente rilassante. Lungo il litorale, sono ubicate diversi beach club esclusivi, più tradizionali o anche zone libere o per nudisti.

 MOOREA PLAGE

Questo stupendo stabilimento balneare si trova sulla mitica spiaggia di Pampelonne, l’arredamento viene rinnovato ogni anno, puoi prendere il sole in comodi lettini con materassi, o ripararti dal sole con giganteschi ombrelloni o in caso di vento, gli addetti alla spiaggia, sistemano dei paravento. Verso le 17, il Dj riscalda ancora di più l’ambiente, e in questo momento, lo spazio davanti al bar, si riempe di gente che balla bevendo sotto un cielo blu e l’azzurro del mare. (anche se, sin dal mattino, sono in pochi che rinunciano al mitico vino rosè Chateau de Minuty… Io in primis. Questo è il bello non solo di Saint Tropez, ma di tutta la Costa Azzurra. Ti senti libero, nessuno di giudica, sei qui per rilassarti e divertirti.

Nell’ora di pranzo, stupende modelle sfilano tra i tavoli, indossando le collezioni dei negozi situati all’interno della spiaggia. Lo staff è gentile e preparato, e cosa davvero divertente, è che se vuoi festeggiare il tuo compleanno, arriva superman a portarti una Magnum con tanto di musica! Il proprietario Christophe Coutal, è sicuramente un grande professionista, P.R. e un amico! Sono 20 anni che trascorro le mie vacanze qui, ed è come essere a casa!

IL PORTO DI SAINT TROPEZ

E’ il luogo più frequentato giorno e notte, dove potrai fare una passeggiata lungo il porticciolo, o fare colazione nel famosissimo “Le Senequier” un pezzo di storia di questo luogo, riconoscibile per il suo arredamento rosso, mai cambiato nel corso degli anni, e dove poter ammirare meravigliosi velieri e yacht di lusso; qui  hanno sostato molti personaggi famosi ed importanti. Le abitazioni che si affacciano nel porto hanno le facciate colorate rendendo ancora più caratteristico e pittoresco questo luogo.

Altri locali dove poter sorseggiare un aperitivo o pranzare sono: il Barok, il Bar du Port, il Bar Sube, Le Girellier, Le Quai, l’Escale, l‘Auberge de Maures, o se vi piace il cous cous: la Salama, il mio preferito! Per un divertimento assicurato c’è Villa Romana! Un apoteosi di simpatia, festosità e musica! O, Stefano Forever, un mini Moulin Rouge a Saint Tropez! Tra i beach club, segnalo i Moorea, una seconda casa, (ne parlo più avanti), il Nioulargo, presenta una cucina asiatica e stabilimento balneare, il famosissimo Club 55, il primo locale balneare aperto nel 1955, frequentato allora da Brigitte Bardot,  e dove oggi, puoi incontrare moltissime celebrity internazionali; la spiaggia è semplice ma nello stesso tempo davvero chic! Il bellissimo Le Palmier, tutto completamente arredato di bianco, insomma, elencare tutti i ristoranti e spiagge che ho avuto il piacere di visitare in 20 anni, sono davvero molti! Non sono mai andata in nessuna discoteca a parte una sola sera, a Le Cave de Roi, ma avendo fatto la P.R. nei locali, in vacanza, preferisco non andarci.

Sopra l’insegna del famoso Club 55, accanto il beach club Le Palmier.

HOTEL MUSE

HOTEL MUSE  è un hotel di lusso, e fa parte della catena YTL HOTELS gli arredi sono eleganti e dai toni neutri, le camere sono spaziose, e la pulizia e l’ordine sono meticolose!  La mia suite disponeva di una piscina privata e giardino, il bagno davvero spazioso e cosa che ho decisamente gradito, aver trovato per la propria igiene personale, prodotti di Hermes! Incluso mi era stato dato un Ipad, con connessione Wi-Fi, ed ho anche usufruito del servizio in Rolls Royce con autista per andare un sabato al mercato… ma senza esagerare, l’hotel offre il servizio di navetta gratuita per andare in spiaggia o nel centro città.
L’hotel ed il centro benessere rispecchiano l’eco-sostenibilità, un ulteriore valore aggiunto a questa straordinaria struttura. Lo staff è gentile, cordiale e disponibile, sempre sorridenti, davvero contribuiscono a garantire un soggiorno rilassato e speciale.
La cucina del ristorante è semplice ma raffinata, davvero squisita, e puoi pranzare o cenare con vista piscina.

Mojito gigante…

Io e Mademoiselle Coco Chanel a mangiare cous cous alla Salama, il mio ristornate preferito.

Rompersi il dito indice del piede, ma camminare su tacco 15…

You may also like

Rispondi

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: