Libri

“AFRICA – where life is still legal”

Un libro racconta una storia, percorsi ed esperienze di vita, amori, passioni, viaggi, realtà o fantasie che possono far sognare ognuno di noi.

Ma il libro che vi presento oggi, è un dono ricevuto da un caro amico, Ruruki, un grande viaggiatore, appassionato di fotografie, un grande narratore che sa raccontare con le parole e le sue immagini, la storia d’Africa.

Ruruki, come lo chiamano gli amici, ma all’anagrafe è Luca Gargano, imprenditore genovese, esperto in distillati in Italia e nel mondo, eletto nel 204 “Mejor Experto del Ron”, inventore del movimento “Triple S”, ha realizzato il libro documentario “AFRICA – where life is still legal”, raccontando le storie, gli incontri, le esperienze di questa terra. Le fotografie ti rapiscono immediatamente, ogni pagina, conquista i nostri occhi e la nostra mente, per la capacità di aver saputo raccogliere quel dettaglio, quel momento, quei colori e quelle espressioni di vita vera. Un vero e proprio percorso, che accompagna il mondo occidentale a confrontarsi per contrasto con la ‘nostra’ idea di civilizzazione.

Il volume raccoglie oltre mille fotografie scattate in dieci anni di viaggi nel continente africano, un itinerario che ci porta alla scoperta della vita umana a contatto con la terra, gli animali, il lavoro ed i cicli naturali della vita stessa.

Un viaggio, un racconto infinito di emozioni, un modo diverso di concepire la comunità, il cibo, la condivisione delle risorse, la procreazione, in quei luoghi dove si dice, che l’Africa sia il continente originario, dove tutto ebbe inizio e che possa ricondurci alle nostre origini.

 

Questo libro è così diretto, verace, naturale, ti entra nel profondo del cuore, che ti viene voglia di mollare tutto e vivere a contatto con la natura, nonostante i sacrifici, le difficoltà che ci possono essere, perchè le immagini parlano chiaro: sono autentiche. Non esiste il consumismo, ma esiste la condivisione, il rispetto.

Ha veramente toccato le mie corde emozionali, dentro di me è successo qualcosa, come un richiamo alla madre terra. E sapete che ho origini etiopi, seppur mai nella mia vita, non sono andata nel mio paese di origine.

Posso aggiungere, che il volume è strutturato in modo da comprendere meglio, come è organizzato il sistema sociale ed economico e come funzioni, attraverso tre cerchi concentrici.

Ringrazio di cuore ‘Ruruki’, per aver risvegliato in me, quella parte ormai divenuta troppo occidentalizzata, e durante uno dei nostri incontri mi disse: ‘Saba tu sei una naturista’. Non confondetelo con il nudismo, perchè i naturisti vivono nel pieno rispetto di sé stessi prendendosi cura della propria salute, scegliendo un’alimentazione sana e il più lontano possibile da prodotti confezionati ed industriali, hanno rispetto nei confronti dell’ambiente, della natura, degli animali, degli altri, e non vedono la nudità come una forma volgare e trasgressiva,  ma bensì pura e vera, essenzialmente naturale.

Mi ha fatto riflettere, ed ha perfettamente ragione. Ho ingannato me stessa per molti anni, soffocando le mie origini, ho capito da dove deriva tutto questo mio malessere, cercando in tutti i modi di scappare dalla società occidentale, ed ho sempre apprezzato i cicli naturali della vita.

Questo libro con le sue immagini, anche forti, toccanti, mi hanno fatto comprendere meglio chi sono, e lo ringrazio di cuore, non solo per questo suo meraviglio regalo e per avermi sostenuta per il mio tour on the road, ma perchè ha riportato me stessa, sulla giusta strada.

Con affetto e stima Saba

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: