Trekking

CONOSCERE GLI ORSI

Opuscolo d’informazione sugli orsi… 🔝

Mantieni gli orsi selvaggi e lontano dai cibi umani!

Le fonti alimentari antropogeniche poco accessibili nei pressi degli insediamenti rappresentano la causa dei conflitti tra orsi umani e attraggono gli orsi più vicini alle persone e alle loro case. Quando tali fonti alimentari vengono regolarmente ottenute vicino agli insediamenti umani, gli orsi possono alla fine perdere la loro paura delle persone e possono equiparare la presenza umana con il cibo, il che può portare a situazioni indesiderate e a volte anche pericolose.

Pertanto, è essenziale evitare che gli orsi accedano ai rifiuti, ai compost, ai frutteti, agli alveari, alle balle di bestiame e altre fonti di cibo trovate negli insediamenti umani. Teniamo gli orsi selvaggi e lontano da fonti di cibo umano! Questo opuscolo è stato preparato in collaborazione con insegnanti e studenti della scuola elementare di Sodražica in Slovenia, che sono stati coinvolti in workshop, incentrati sulla conservazione degli orsi da fonti di origine umana.

L’orso bruno (Ursus arctos) è il più grande carnivoro in Europa e un elemento importante in ambienti ben conservati. È una specie carismatica che generalmente evoca il rispetto negli umani. Anche nelle zone in cui gli orsi sono abbondanti nelle montagne Dinariche e nelle Alpi, non è comune incontrare un orso. Gli orsi sono generalmente molto timidi. Percepiscono gli umani come una minaccia ed evitano gli scontri. Tuttavia, gli incontri potrebbero ancora verificarsi. Dobbiamo quindi conoscere il comportamento delle specie e sapere come valutare le circostanze in cui incontriamo un orso. Dovremmo anche sapere come comportarci quando si visitano le aree degli orsi.

Una femmina di orsi con cuccioli ha una propensione agli attacchi. Gli orsi in Europa non vedono gli umani come potenziali prede e generalmente evitano incontri ravvicinati.

Attacca molto raramente e la maggior parte degli attacchi sono bluff. Gli orsi attaccano solo quando sorpresi o provocati dall’approccio di una persona e come reazione difensiva.

Le situazioni più comuni che suscitano un tale comportamento sono:

– se un cane scatenato provoca un orso,
– avvicinando un orso ferito,
– sorprendendo un orso a una distanza ravvicinata dove ha cercato protezione,

sorprendendo una femmina con i cuccioli a distanza ravvicinata,
– non c’è nemmeno la possibilità di lasciare l’area immediatamente vicina ad un orso quando si alimenta,
– o di entrare in stretto contatto con un orso che non teme gli esseri umani (un orso abituato)
.

Non nutrire mai un orso.

Gli orsi non amano essere sorpresi. Hanno dei sensi ben sviluppati dell’olfatto e dell’udito che li aiutano a evitare la presenza umana. Una regola generale per evitare incontri ravvicinati con gli orsi è quindi di eliminare l’elemento di sorpresa annunciando la nostra presenza. La nostra presenza in un habitat per gli orsi non dovrebbe essere così silenziosa da sorprendere un orso.
  • – Renditi visibile, specialmente quando cammini attraverso una vegetazione fitta o su terreni accidentati.
  • Tieni il cane al guinzaglio. Se il tuo cane si imbatte in un orso, probabilmente si precipiterà direttamente sull’orso e te lo condurrà quando cercherà protezione.
  • Se vedi un orso, non provare mai ad avvicinarti o disturbarlo (ad esempio lanciando sassi contro di esso).
  • Non nutrire mai un orso, anche se sembra calmo e curioso.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: