Tour on the road

Salisburgo, la romantica…

Schloss Mirabell

DIARIO DI BORDO – GIORNO 86 DI VIAGGIO.

E’ domenica, la giornata è bella ma non calda come ieri, dove si sono toccate punte con temperature sui 36 gradi, davvero impossibile per i miei 4 dogs – travellers stare chiusi in camper, nonostante gli oblò aperti. Quindi sapendo che oggi la temperatura sarebbe stata di 21 gradi, sono andata alla scoperta di Salisburgo. Una città da sempre desiderata, ed ecco che comodamente dall’area di sosta camper: Reisemobil stellplatz di Salisburgo, a pochu metri dall’uscita, prendo il bus N° 21 e dopo qualche fermata, scendo a Mirabell. Inizia qui la mia romantica avventura.

Salisburgo, ti toglie il fiato, ti affascina, ti seduce,  raccolta tra le sue splendide montagne del Salzkammerqut, in una vallata con il fiume Salzach che divide la città. Non so da dove cominciare la mia visita, è davvero un gioiello architettonico… romantico, tutta la città, sola per me.

Once upon a time…

Il Castello di  Mirabell fu costruito per volere del principe arcivescovo Wolf Dietrich nel 1606, per la sua amante Salome Alt che si trasferì con i loro 15 figli… Oggi l’edificio è testimone di numerosi matrimoni, presso la Sala dei marmi, considerata una delle “sale per matrimoni più belle del mondo”.

Nella Sala dei marmi, hanno deliziato gli appassionati di musica Leopold Mozart e i suoi figli Wolfgang e Nannerl.

Il nome Mirabell da dove viene? Il suo primo nome fu: Castello Altenau e solo dopo divenne Mirabell, dal latino "mirabilis" = bello

Oggi all'interno del  castello sono ubicati gli uffici del sindaco di Salisburgo e dell’amministrazione comunale.

Scalone d'onore impreziosito da putti, mentre in alcune nicchie alle pareti vi sono statue di divinità pagane e figure mitologiche. Opera di Raphael Donner.

Il Giardino barocco di Mirabell

Roseto

Statua dell'Unicorno

  • La Fontana di Pegaso con la scultura del cavallo alato
  • La Grande fontana con i 4 elementi: acqua, terra, fuoco e aria 
  • Il Giardino degli gnomi
  • L’Arancera custodisce oggi una serra per le palme
  • L’antico Teatro delle siepi
  • Il Roseto, con le sue aiuole di rose ornamentali.

Fontana di Pegaso

Grande Fontana

FESTUNG HOHENSALZBURG - la fortezza

Il simbolo nel cuore della città di Mozart

Il complesso fortificato medioevale e la fortezza dominano dall’alto sui tetti di Salisburgo. L’intera costruzione abbraccia nove secoli di storia. Stupendo  il panorama che si gode sulla città arcivescovile e sul paesaggio montano.

La storia della Fortezza Hohensalzburg

Nel 1077 l’arcivescovo Gebhard fece iniziare la costruzione di una torre. Nei secoli seguenti i suoi successori (l’audioguida racconta in modo molto esaudiente tutti i dettagli all’interno di una sala con i quadri raffiguranti gli arcivescovi e l’ampliamento della fortezza con l’ausilio di modelli in teca),  promossero lo sviluppo e l’ampliamento della fortificazione. Solo intorno al  1500 la fortezza ricevette il suo aspetto come oggi lo conosciamo, grazie all’arcivescovo Leonhard von Keutschach. Lo scopo originario della fortezza era quello di difendere il principato e gli arcivescovi dagli attacchi dei nemici, infatti non fu mai conquistata da nessuno.
L’imponente edificio è una delle più grandi fortezze d’Europa ben conservata.

Cosa comprende il ticket all inclusive

  • Salita e discesa con la funicolare della fortezza
  • stanze dei principi
  • gli straordinari e sontuosi spazi gotici dei principi arcivescovi di Salisburgo
  • Teatro magico
  • Visita con audioguida ( galleria, camera delle torture, torre di avvistamento
  • Museo della fortezza
  • Museo del Reggimento Rainer
  • Museo delle Marionette
  • Museo dell’arsenale

Panorama sulla città di Salisburgo dalla fortezza.

BURG HOHEHWERFEN - falconiera storica

La Fortezza arcivescovile risale al XI secolo, si possono ammirare i rapaci nelle loro dimostrazioni di volo libero. Il ticket comprende:

  • Falconiera storica con dimostrazioni di volo
  • Visite guidate della fortezza (cappella, camera delle torture, segrete, arsenale, campanile, stanza dei principi)
  • Mostra sulla storia della costruzione della fortezza
  • Museo austriaco della Falconiera
  • Mostra – Leonardo Da Vinci “Il mondo misterioso del genio”
  • Rally degli indovinelli per bambini
  • Mostra “dove osano le aquile” nel Pumpengewolbe

I CASTELLI ED I PALAZZI DI SALISBURGO

Il Duomo di Salisburgo è l’edificio sacro più importante della città.

Fondata nel 767 dal vescovo Virgilio, l'edificio presenta una cupola ottagonale, due torri gemelle e la facciata in marmo

DOMQUARTIER

Attrazione culturale situata nel cuore della città di Salisburgo.

Il  DomQuartier è un percorso di visita inaugurato nel 2014, un tour con audioguida attraverso il palazzo in cui vissero i vescovi di Salisburgo, dalle sale di rappresentanza in stile barocco, costruite tra la fine del ‘500 e gli inizi del ‘600, dal principe arcivescovo Wolf Dietrich von Raitenau, la Galleria della Residenza, il Duomo e il Monastero di S. Pietro. 

  • Saloni di gala della Residenza – Centro del potere dei principi arcivescovi
  • Galleria della Residenza – Mostra di pittura europea
  • Terrazza sugli archi del Duomo – Panorama centro storico barocco di Salisburgo
  • Tribuna dell’organo del Duomo
  • Museo del Duomo – Opere d’arte 1.300 anni di storia
  • Oratorio settentrionale – Mostre temporanee incentrate sul barocco
  • Camera dell’arte e delle meraviglie
  • Galleria lunga – La pinacoteca dei principi arcivescovi
  • Museo di S. Pietro – Mostra delle opere d’arte sacra del monastero
  • Chiesa dei Francescani –  una delle chiese più antiche di Salisburgo

Duomo Salisburgo

Piazza della Residenza - I cavalli in Residenzplatz

Statua di Mozart - Nuova Residenza

In Getreidegasse, la via dello shopping salisburghese si trova la casa natale di Mozart.

 

La casa natale di Mozart

I LUOGHI DA NON PERDERE

Eisriesenwelt Werfen

Il Salisburghese è una regione ricca di montagne ed anche di grotte, ospita perfino la grotta di ghiaccio più grande del mondo. Al suo interno si possono ammirare rocce risalenti a milioni di anni fa, gigantesche sculture di ghiaccio.

Domquartier Salzburg

Il potere e lo splendore del periodo barocco si possono ammirare nel Duomo e nella Residenza di Salisburgo. 300 anni di storia del potere, dell’arte e della chiesa, grazie alle testimonianze di oltre 2000 pezzi di esposizione pregiati, custoditi in uno straordinario complesso architettonico unico in Europa.

Salzburger Freilichtmuseum

Nel museo più grande di Salisburgo, situato ai piedi dell’Untersberg, ci sono oltre 100 costruzioni originali con la loro storia contadina. Le testimonianze di sei secoli di vita dedita all’agricoltura, una ferrovia nostalgica lunga 2 km, dimostrazioni di artigiani, un campo giochi all’insegna delle emozioni.

Grossglockner Hochalpenstrasse

La Strada alpina del Grossglockner, ai piedi della montagna più alta dell’Austria, è la strada panoramica più bella d’Europa. Il suo percorso è costruito ad arte e conta 36 tornanti. Arriva a quota 2571 m, terminando vicino al ghiacciaio più lungo delle Alpi orientali – il Pasterze. Sono diversi gli itinerari didattici a tema, mostre avvincenti, visite guidate gratuite e campi giochi invitano a vivere un’esperienza indimenticabile nella natura, nel più grande Parco Nazionale dell’Europa centrale.

Haus der natur

La Casa della natura è una delle maggiori attrazioni della città, dove giganteschi dinosauri del passato, le pietre miliari dell’astronautica, il ricco mondo sottomarino e diversi rettili, attendono di essere ammirati. Spettacolare è il viaggio all’interno del corpo umano e gli esperimenti interattivi nel Centro delle scienze.

Kaprun Hochgebirgs - Stauseen

Una meraviglia della tecnica assolutamente mozzafiato che dimostra in maniera straordinaria le forze dell’acqua e del ghiaccio eterno, collegate con la produzione modernissima dell’energia elettrica.

PETERSFRIEDHOF - il cimitero più antico del mondo

Il cimitero di San Pietro è uno dei luoghi più suggestivi di Salisburgo, ordinato, con profumatissimi fiori, davvero molto curato, ma  a me mette sinceramente un pò di ansia, non mi fa sentire a mio agio, quindi, tra una coda e l’altra, ho fatto un tour veloce e sono uscita… Ma non ho potuto non far caso ad una costruzione sulla roccia: le catacombe edificate nella roccia del Mönchsberg. All’interno del cimitero, si trova l’Abbazia di San Pietro,   un’antica chiesa romanica risalente al 1130.

Ma cosa non ho ancora raccontato in questo articolo? Sono rimasta diversi giorni a Salisburgo, o meglio, presso l’area di sosta: http://www.reisemobilstellplatz-salzburg.at/ .

Purtroppo ho avuto problemi di infiltrazione su Roger, il mio camper, e quindi, alla fine, ho deciso di tornare a Genova per farlo sistemare. Il rivenditore e partner del tour on the road Pons, ha rifatto completamente tutto il tetto e cambiato i 3 oblò, e dopo sono ritornata a Salisburgo, dove rimarrò fino alla fine dell’estate. Questo perchè ho perso le prenotazioni nei camping in Svizzera e Germania, ed in alta stagione, è un problema. Ma vi voglio raccontare di come io e i 4 dogs-travellers, siamo stati accolti nel prossimo articolo! Qui, siamo come a casa!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: