Tour on the road

Una sosta presso Hall in Tirol

DIARIO DI BORDO – GIORNO 98/99 DI VIAGGIO

Ciao Travellers, come state? Come sapete abbiamo cominciato il nostro ‘viaggio’ verso Genova, per portare Roger rifare il tetto,  e dopo ore di coda, traffico interminabile in autostrada, con temperature tra i 35 e i 40 gradi,  i 4 dogs-travellers,  bisognosi di una sosta, ho deciso di fermarmi ad Hall in Tirol, la più grande città medioevale del Tirolo settentrionale.

Abbiamo parcheggiato Roger, presso il camping http://www.camping-hall.at/it/, dove alla recption, ci hanno dato il benvenuto 2 ragazzi che parlavano anche un pò d’italiano!

Web Hosting

Hall in Tirol è davvero un gioiello, situata a circa 8 km da Innsbruck, incastonata tra vallate, montagne con cime ancora oggi innevate, terreni coltivati, casette deliziose con fiori colorati ai balconi e nei giardini.

Già verso il XIII secolo, la città godeva di un importante riconoscimento economico grazie alla miniera di sale, la Halltal, tanto che lo stemma della città,  rappresenta due leoni che sorreggono un barile di sale.

Fontana Stadtbrunnen con i rubinetti a forma di drago, dove dalla bocca si possono vedere due cuccioli che gettano l'acqua.

L’arciduca Sigismondo d’Austria, nel 1477, decise di  spostare la zecca dalla città di Merano ad Hall in Tirol, forse perchè risultava essere meglio fortificata e inoltre, era situata più vicina alla miniera d’argento di Schwaz. Da ricordare che ad Hall, venne coniato il primo tallero.

Booking.com

Piazza Stiftplatz- convento femminile della Basilica del Sacro Cuore (Herz -Jesu, in stile rinascimentale.

Una passeggiata per le vie, tra palazzi medioevali.

Basilica del Sacro Cuore

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: